Studio Mariella Scandola

L'ineludibile incontro-scontro fra Istinto e Ragione
L’ineludibile incontro-scontro fra Istinto e Ragione da sempre intesse, con estro e sapienza, le variegate trame della vita, e dell’arte, che ne è specchio e trasfigurazione. Eterno, titanico cimento di Dioniso e Apollo. Ebbrezza creatrice che evade da schemi e recinti; archetipo apollineo che traluce, e a priori giustifica l’intemperante follia della vena d’artista. Tormento profondo che mima Prometeo, donando generosi orizzonti preclusi all’ottusità; condanna mai ingrata, benché di Sisifo emula. Stupore d’eterno fanciullo che desta dal sogno funesto chiamato ‘realtà’.

Null’altro sono i quotidiani eventi con cui Mariella Scandola convive in sommesso eroismo, da tempi lontani, e che le sue tele nel modo più degno riflettono. Forme che anelano, imperiose, a prendere forma, emergendo dall’immoto oceano della potenza inespressa. Movenze di danza che fissano schegge di tempo; poetico ritmo di pennellate armoniche che scavano dentro, aprendo imprevisti varchi a michelangioleschi ‘prigioni’ pulsanti di vita e aneliti. Arte che nel convivere profonde bellezza; rotte tracciate fra mondi interiori che il mondo rendono più sopportabile e grato.

Messaggi silenziosi urlati in un sussurro di colori.